Perchè la tecnologia digitale può distruggere o salvare il tuo business

Si parla spesso, io per primo, di tecnologia come fattore abilitante per il business, soprattutto se digitale.

E’ infatti la tecnologia che rende sempre meno costoso aprire e gestire una nuova azienda in termini operativi.

Ogni evoluzione di processo basata sull’avanzamento tecnologico si è infatti riflessa nella possibilità delle aziende di essere sempre più competitive, sia diminuendo i costi che consentendo di spingere l’acceleratore sull’innovazione (quando non è la tecnologia stessa l’oggetto dell’innovazione aziendale).

Questo avanzamento è andato avanti al punto di rendere molte tecnologie delle vere e proprie commodities che diamo per scontate.

Continua a leggere

Data Never Sleeps, il nuovo motto di Gordon Gekko

Il motto di Gordon Gekko negli anni ’80 era “Money never sleeps”, è ancora vero ma ormai è vecchio come lo stesso Gekko: oggi nell’economia digitale è diventato “Data never sleeps”.

Ed effettivamente, la “trasformazione digitale” che va tanto di moda altro non è che una trasformazione basata sui dati, o meglio, sull’informazione.

Quello che infatti in modo roboante chiamiamo “Big Data” va inteso come “Big Noise”: una grande collezione di misurazioni di eventi che una volta filtrata diventa segnale, per poi essere strutturata in informazione (cioè dati veri e propri, contenuti e conoscenza), che poi sottoposta ad analisi diventa infine un qualcosa che non sapevamo prima.

Continua a leggere

Le tre cose che un imprenditore digitale deve fare bene: idea, esecuzione e cultura

Gli imprenditori digitali devono far bene almeno tre cose per ottenere un successo sostenibile per la loro azienda: idea, esecuzione e cultura, con tutto ciò che sta dietro a queste parole.

Spesso si parla solo delle prime due parole chiave, tuttavia penso che la terza sia altrettanto importante.

Le grandi imprese nascono con una visione che ispira le persone. Ad esempio, l’idea dietro Innomatic è che ci sono modi migliori per generare e diffondere valore con il software in un oceano blu di opportunità. Questa convinzione è rimasta solida fin dal primo giorno nonostante in circa 15 anni il servizio si sia evoluto.

L’idea però non è tutto: è un piccolo moltiplicatore rispetto al valore dell’esecuzione. Un’idea geniale senza esecuzione rimane… un’idea; un’idea appena sufficiente con un’esecuzione grandiosa può valore milioni.

Continua a leggere

Radical Management

Una lettura che consiglio vivamente ai CEO digitali: Radical Management di Steve Denning.

Prendendo spunto dai concetti dello sviluppo software agile, tipici della metodologia Scrum e non solo (continuo ciclo di feedback PDCA a partire dal lavoro organizzato per iterazioni, risultati incrementali con valore fornito da subito, ecc.), li estende all’intera organizzazione con l’obiettivo di innescare un profondo cambiamento.

Continua a leggere

I team di piccola dimensione sono più produttivi di quelli grandi

Alcuni dati confermano che i team di piccola dimensione (massimo 7/9 persone) sono più efficienti ed efficaci di quelli più grandi nel realizzare progetti.

Eppure, quando un progetto software è in ritardo rispetto alle attese, nel management tradizionale uno dei principi rimedi applicati è quello di aggiungere altri sviluppatori.

Continua a leggere